Sala stampa

Sala stampa > Autovetture

L'estate porta bene all'Europa in crescita da due anni. Opportunità per accelerare il rinnovamento del parco circolante

Periodo di pubblicazione: 15 settembre 2015
Periodo di riferimento dei dati: luglio 2015 / agosto 2015

I due mesi estivi hanno dato un robusto contributo ai risultati del mercato europeo dell’auto, in particolare grazie ai risultati dei 5 major markets.


Così, negli 8 mesi, le immatricolazioni dell’Europa 28 + EFTA hanno raggiunto le 9.382.180 unità, 746.000 in più rispetto allo scorso anno, quando furono immatricolati 8.636.086 veicoli, con un incremento, quindi dell’8,6%, segnando il 24° mese di crescita consecutiva. Nel solo mese di luglio l’incremento è stato del 9,5% con 1.184.103 vetture vendute (1.081.705 nel luglio 2014), mentre agosto ha accelerato con un +11,5% a 781.676 unità (701.251 nello stesso periodo dello scorso anno).

 

Tutti i 5 major markets negli 8 mesi registrano un buon tasso di crescita: Germania e Francia a +5,6%, UK +6,5%, Spagna +22,3% e Italia +15,3%.

 

“Un effetto combinato di lancio di nuovi modelli, di forti campagne promozionali e di miglioramento della fiducia nella maggior parte dei Paesi dopo la crisi sta contribuendo al positivo risultato dell’Europa”, ha detto Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. “Si tratta di una grande opportunità per il rinnovamento del parco circolante automobilistico europeo, un parco che vale circa 250 milioni di vetture con un’età media di 9,7 anni. Spagna e UK stanno già cogliendo quest’opportunità grazie ad iniziative politiche specifiche come il Plan Pive in Spagna o la Carbon Tax in UK. Anche l’Italia potrebbe cogliere l’opportunità del momento per accelerare il proprio rinnovamento del parco nel segmento delle famiglie o nel segmento delle auto aziendali, per avere una migliore rotazione dell’usato più fresco”. “Sarebbero necessarie azioni mirate da programmare nella prossima Legge di Stabilità e le relative proposte sono già nelle mani del decisore pubblico”, ha concluso Valente.

 

 

Germania – Continua la tendenza positiva: luglio a +7,4% e agosto a +6,2%

 

Prosegue il trend positivo dei primi sei mesi dell’anno: con 290.196 immatricolazioni di autovetture nuove, infatti, la Germania chiude il mese di luglio con un incremento delle vendite del 7,4%, e 20.000 unità in più rispetto a quanto archiviato nel luglio scorso. Simile l’andamento di agosto che realizza il 6,2% in più rispetto allo stesso mese del 2014 con le 226.314 unità registrate (lo scorso anno furono 213.092). I primi 8 mesi del 2015, invece, hanno visto immatricolati 2.135.459 veicoli, in aumento del 5,6% sui 2.021.609 del gennaio – agosto 2014. Secondo la Global Insight in Germania ci sarà una leggera flessione nelle vendite negli ultimi mesi dell’anno e il mercato dell’auto chiuderà, quindi, il 2015 con una crescita del 3,7% rispetto allo scorso anno e un volume totale di immatricolazioni di 3.150.000 automobili. I livelli di fiducia dei consumatori e delle imprese sono stati molto alti nei mesi precedenti ma ora c’è sentore di un rallentamento. Tuttavia, stipendi e occupazione continuano a crescere e l’economia tedesca gode di un alto tasso di competitività internazionale. I problemi emersi o aggravatisi recentemente nei mercati emergenti sono bilanciati dalla crescita robusta degli Stati Uniti e del Regno Unito e dal miglioramento delle condizioni nell’Area Euro, che favoriscono le esportazioni delle imprese tedesche.

 

 

Regno Unito – Segno più per luglio (+3,2%) e agosto (+9,6%)

 

Nel Regno Unito registrano risultati positivi sia luglio (+3,2%) che agosto (+9,6%), immatricolando rispettivamente 178.420 e 79.060 auto nuove. Il periodo gennaio – agosto, invece, si chiude con 1.634.369 vendite, in aumento del 6,7% rispetto alle 1.532.335 vetture archiviate nello stesso periodo dello scorso anno. Grazie all’alto livello di fiducia, ai bassi tassi di interesse e alle attraenti promozioni di Case e concessionari, il mercato dell’auto del Regno Unito segna la 42esima crescita consecutiva. Dal mix per canali di vendita emerge una crescita delle flotte che, con 819.754 veicoli immatricolati, registra un aumento del 12,2%, con un incremento della propria quota (al 50,2% nei primi 8 mesi); stabili i privati che con 751.821 unità perdono due punti di quota rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, attestandosi al 46%. Calano, invece, le società, che flettono del 5,8% con 62.794 immatricolazioni e una quota di mercato del 3,8%. Secondo le stime Global Insight, il 2015 chiuderà con la vendita di 2.600.000 autovetture nuove, con un incremento del 5,0%.

 

 

Francia -  Estate positiva per il mercato dell’auto: luglio a +2,3% e agosto a +10,0%

 

Crescita moderata nel mese di luglio per il mercato dell’auto francese, che chiude con 147.125 immatricolazioni e una variazione positiva del 2,3% rispetto alle 143.759 del luglio dello scorso anno. Più robusto invece l’incremento nel mese di agosto, frutto anche di un giorno lavorativo in più, che segna un aumento del 10,0% grazie alle 92.048 immatricolazioni. I risultati dei mesi estivi portano il cumulato gennaio – agosto 2015 a 1.256.666 immatricolazioni di auto nuove, il 5,9% in più delle 1.186.226 archiviate nei primi 8 mesi dello scorso anno. Sul fronte macroeconomico, l’economia francese è cresciuta dell’1% nella prima metà dell’anno ed è attesa continuare nei prossimi mesi, seppure non in modo eclatante. L’incertezza che sta caratterizzando la Grecia, inoltre, potrebbe pesare, seppure limitatamente, sul livello di fiducia delle imprese, il che potrebbe avere un impatto sulle attività. Supportato da un miglior ciclo economico e da un momento di prodotto favorevole, il mercato dell’auto francese è stimato crescere del 5,8% nell’anno 2015 a 1.900.000 veicoli immatricolati.

 

 

Spagna – 2 anni consecutivi di crescita: luglio e agosto chiudono a +23,5%

 

Luglio fa segnare in Spagna il terzo mese consecutivo con oltre 100.000 auto vendute: per la prima volta dal 2008 raggiunge 102.922 immatricolazioni e cresce del 23,5% rispetto alle 83.365 dello scorso anno.  Era dal 1996 che in Spagna non si raggiungeva questa crescita nelle vendite di luglio. Anche ad agosto la crescita è del 23,3% con un totale di 55.918 auto immatricolate, contro le 45.355 dello scorso anno, un livello che non si raggiungeva dal 2009 e che fa registrare la miglior crescita per il mese di agosto degli ultimi 16 anni. Con tali risultati il 2015 finora ha raggiunto le 714.062 immatricolazioni di auto nuove, in crescita del 22,3%.  Con agosto si raggiungono anche i due anni di crescita consecutiva, grazie, in primis, al Plan PIVE che si riflette sulle ottime performance del canale dei privati, caratterizzato da continue crescite a doppia cifra (+21,6% e 372.406 immatricolazioni negli 8 mesi). Ruolo determinante anche per le società, che registrano crescite mediamente superiori al 30% (gennaio/agosto: +34,4% e 184.560 vendite), sintomo delle condizioni economiche favorevoli e della maggiore facilità di accesso al credito. Il noleggio, infine, cresce del 12,1% nei primi 8 mesi, immatricolando 157.096 automobili. Secondo l’ANIACAM il 2015 si chiuderà a 1.050.000 vendite (+23%).


TAG: immatricolazioni, autovetture, Europa, luglio, agosto, 2015


Per lo stesso periodo di riferimento

luglio 2015 / agosto 2015
Dati statistici > Immatricolazioni
Sala stampa > Autovetture
Sala stampa > Dicono di noi

In rilievo

Prossimi appuntamenti  ?

  • 01
    gen
    Comunicato Stampa mercato auto Italia
  • 16
    gen
    Comunicato Stampa Europa

Chi è l'UNRAE

L'UNRAE è l'Associazione che rappresenta le Case estere operanti sul mercato italiano delle autovetture, dei veicoli commerciali e industriali, dei bus e dei caravan e autocaravan.

Chi siamo
Struttura
Presidente
Direttore Generale
Organi Associativi
Relazioni Istituzionali
Statuto
Codice Etico



Le nostre Associate per settore. Puoi fare click sui loghi per ottenere maggiori informazioni.